le canzoni
anni'90

back

I ragazzi del canneto
(Testo di Stefano Capelli musica di Sergio Scaldati)

I ragazzi del canneto nella nebbia di Milano
alla luce dei lampioni non si tengono per mano
sull'asfalto inumidito del parcheggio di un ufficio
si dissolvono nei fumi si confondono nel grigio

Hanno perso qualche treno, hanno perso la parola
hanno perso ogni occasione sin dai tempi della scuola
non san pi cos' una donna, s'interessano di niente
si assopiscono intontiti nel silenzio circostante

Vita
che scorri assai veloce tra le
pieghe
del tempo che ogni sera si ripete
[sempre uguale sempre quello
Vita
ci vedi sempre fermi alla
partenza
con gente che ogni sera si presenta
[sempre uguale sempre quella
vorremmo abbandonare il passato
ma il passato che non ci abbandona mai

I ragazzi del canneto mi hanno visto molto spesso
con la stessa delusione, con lo sguardo un po' depresso
ci ho passato le serate senza voglia di parlare
aspettando che qualcuno proponesse di fumare

I ragazzi del canneto, pur restando differenti
hanno con la mia esperienza somiglianze sorprendenti
c' la stessa impotenza, c' la stessa apatia
manca a tutti quel coraggio di mollare e andare via


tutte le canzoni sono registrate in siae: quindi occhio che oltre a spaccarvi il culo vi mandiamo al gabbio

close